Salvati dai macelli cinesi dall’angelo dei Golden


Nicole con uno dei Golden

Nicole Stundzia fa parte dell’associazione Americana Ragom ovvero Retriever a Golden of the Midwest, ed è considerata l’angelo dei Golden.

Nicole aveva raccolto i fondi ed era partita per la cina per riuscire a salvare alcuni Golden Retriever che stavano per fare una fine orribile, erano nelle gabbie per essere macellati, alimentando il commercio della carne di cane che c’è purtroppo da quelle parti. .

Mama

La Volontaria racconta: «Quando sono andata in Cina a febbraio per far visita alle strutture di soccorso locali con cui collaboriamo, ho incontrato una giovane femmina che sembrava aver avuto una cucciolata da poco». Dei cuccioli non c’era traccia, se non nell’incredibile «tristezza che mostrava nei suoi occhi». «Ogni volta che camminavo in sua direzione, lei si tirava su e si sedeva nella speranza che la consolassi». la tristezza di quella Golden era un colpo al cuore di Nicole, perchè lei non poteva portarla con sè, gli era stato concesso di portare via solo 2 cani.

il salvataggio

Nicole ha fatto di tutto perchè non finisse al macello, ottenendo una sospensione per la Golden a cui aveva dato il nome Mama.

“Era ormai al sicuro”, racconta, «Ma non ho mai smesso di pensare al suo sguardo. Le ho fatto una foto e mi sono annotata il numero del suo microchip nella speranza di trovare un modo per portarla negli Stati Uniti. E dopo aver raccontato la sua storia, abbiamo trovato un volontario generoso che si è offerto di fare il viaggio per salvare lei e altri quattro cani».

Sissy e Mama con una volontaria


Mama ,Georgia,Sissy, Jovi e Mosby ora sono salvi sono stati accolti con tutti gli onori in aereoporto, ora avranno delle nuove vite, l’ncubo è finito, ma non si può fare a meno di pensare a quelli che sono rimasti.

Mama appena arrivata in giardino, ha visto una pallina, e i suoi occhi tristi sono diventati pieni di gioia quel semplice giochino la rende felice.

Grazie Nicole per tutto quello che fai

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.