Il cuore a pezzi


Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Antonio Gabellone 2 anni, 6 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1906

    Antonio Gabellone
    Amministratore del forum

    Ben

    Poesia di Edoardo Menghi

    Avevo il cuore a pezzi
    Avevo scavato sotto la mimosa
    Avevo finito le lacrime, ma la pioggia era bugiarda
    Avevo fango fino alle ginocchia Avevo nella testa il calore che se ne andava dal tuo corpo inerme
    Avevo i tuoi occhi aperti, vuoti, dentro i miei Avevo tredici anni di vita passati insieme
    Avevo nelle orecchie la telefonata che mi informava che era tutto finito
    Avevo la disperazione
    Avevo un’ora di strada prima di raggiungerti e non ci credevo
    Avevo il ricordo della colazione fatta assieme due ore prima
    Avevo l’odore del mare della Sicilia, dove sei nato
    Avevo i tuoi peli nella macchina, ovunque Avevo combattuto contro la tua malattia, vincendo…insieme
    Avevo il tuo respiro profondo nella notte
    Avevo il tuo odore nelle narici
    Avevo il tuo nasone umido

    20 febbraio 2013 … avevo voglia di morire con te, amico mio

    Poi sei arrivato tu, piccolo Axel, batuffolo bianco, e tutti gli “avevo” sono diventati dolci malinconici ricordi.
    I tuoi occhi i suoi occhi i miei occhi Siamo di nuovo tutti qui Lunga vita piccolo Golden peloso.
    Nuovamente insieme vecchio amico, in lui, in me.

    • Questo argomento è stato modificato 2 anni, 6 mesi fa da  sara.
    • Questo argomento è stato modificato 2 anni, 6 mesi fa da  sara.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.