Apparato digerente e alimentazione 4


Intervista alla dottoressa Rita Tofani
DMV esperto in fisioterapia, DMV esperto in comportamento – Centro Veterinario Fisioterapico Torino

Dottoressa Tofani che differenze ci sono tra l’apparato digerente del cane e quello dell’uomo?
La differenza fondamentale sta innanzitutto nella bocca, il cane presenta una dentizione da carnivoro, con maggiore sviluppo dei canini, deputati alla prensione ad alla lacerazione dell’alimento e dei premolari e molari, che hanno cuspidi molto appuntite per afferrare, tagliare e recidere. altra differenza sta nella saliva, che non presenta gli enzimi adeguati alla predigestione dei carboidrati. terza ma fondamentale differenza è la lunghezza dell’intestino, quello del cane è “corto”, molto simile a quello dei carnivori, e, a differenza di quello dell’uomo, è deputato principalmente all’assorbimento dei lipidi (grassi), delle proteine, ed in ridottissima quantità dei glucidi, oltre ch dell’acqua e degli elettroliti.

Quanto ci mette un cane a digerire un pasto?

La digestione completa dell’alimento, cioè dall’ingestione fino all’eliminazione, dura fino anche ad otto ore.

Le ossa fanno male al cane?
Le ossa devono essere consumate con cautela, per i cani non abituati a consumare una dieta a base di cibo crudo, ossa incluse, è sconsigliabile somministrare ossa crude, piuttosto conviene preferire la parte cartilaginea, facilmente masticabile e digeribile, e che non rischia di trasformarsi in schegge taglienti che possono causare lesioni allo stomaco o all’intestino, con conseguenze anche molto gravi. non tutti i soggetti comunque riescono a digerire le ossa crude somministrate intere, e molti proprietari che utilizzano una dieta cruda per i loro cani, preferiscono somministrarle triturate. evitare sempre di somministrare ossa cotte che si scheggiano molto facilmente.

Cos’è la torsione dello stomaco?
La sindrome dilatazione/torsione gastrica (GDV) è una patologia complessa: La Dilatazione gastrica è una distensione delle pareti dello stomaco, causata da massa solida (cibo) e liquida e/o, più spesso, da un aumento della produzione di gas. E’ quasi sempre seguita dalla Torsione gastrica, cioè dalla rotazione dello stomaco lungo il suo asse. La torsione è molto più pericolosa, perchè caratterizzata dal continuo aumento di gas, senza possibilità di espulsione, con conseguente aumento della P sulle pareti dello stomaco, fino allo shock. Inoltre, a causa del Legamento Gastro-splenico, la torsione di stomaco causa spessissimo torsione della milza, con mancato afflusso e conseguente necrosi dell’organo. Fattore predisponente di razza : razze a torace e stretto e lungo (dobermann, PT, weimaraner, setter, alano etc) i principali sintomi sono addome acuto, con distensione progressiva delle pareti, atti di vomito non produttivi, Iper agitazione polidipsia (bere molto), ipersalivazione, debolezza e forte dolore addominale.

in torsione

in torsione

stomaco normale

stomaco normale

ciotola antitorsione

ciotola antitorsione

Quali altre gravi patologie può avere un cane in conseguenza di una cattiva alimentazione?
Le conseguenze sono svariate: possono esserci alterazioni scheletriche durante l’accrescimento, nei cuccioli alimentati in maniera scorretta, mentre nell’adulto è possibile che si alterino la funzionalità epatica (fegato) e renale, in maniera più o meno grave e più o meno definitiva (a seconda dello stadio in cui viene diagnosticata la malattia, e del tipo di alimentazione)

I cibi in scatola o secchi sono sufficienti per una dieta equilibrata?
Scegliendo alimenti completi, ben bilanciati e di qualità, i cibi umidi e secchi destinati all’alimentazione del cane forniscono un apporto completo di tutti i nutrienti necessari a mantenere i cani in salute ed in forma.

Alla luce delle recenti inchieste sui cibi industriali, secondo la sua esperienza, ci sono molti casi di intossicazione o problemi dovuti al cibo industriale?
È sufficiente utilizzare alimenti di qualità elevata, per scongiurare qualsiasi tipo di intossicazione o problema nutrizionale. non occorre demonizzare i cibi industriali, ma diventare consumatori consapevoli, imparando a leggere le etichette, sapendo cosa andare a ricercare per considerare realmente di qualità un cibo, senza lasciarsi guidare dalle semplici diciture “super premium” che si riferiscono solo a parametri legati alla filiera produttiva.

È corretto dare solo gli avanzi del cibo degli Umani? e chi vuol fare una dieta casalinga deve informarsi ed essere seguito?
È assolutamente scorretto somministrare scarti, derivati dall’alimentazione umana, perchè contengono un eccesso di grassi, carboidrati e sale o zuccheri per la dieta di un cane. per scegliere di somministrare una dieta casalinga al vostro animale domestico, che si tratti di una dieta cruda o cotta, è necessario affidarsi alle prescrizioni di un medico veterinario esperto in nutrizione che prepari una dieta bilanciata ed adeguata allo stato fisiologico (o patologico) del paziente in questione, per non rischiare di incorrere in errori nutrizionali, per eccesso o per difetto, ed arrecare un danno, talvolta anche grave, ad uno o più apparati dell’organismo del cane.

 

La Dott.ssa Rita Tofani svolge l’attività di veterinaria, vive e lavora a Torino

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “Apparato digerente e alimentazione

  • Denis

    buongiorno ho un golden retreiver di circa 2 anni attualmente il suoi pasti sono costituiti esclusivamente da crocchette no grain il cane quando è libero nel giardino alcune volte mangia l’erba e dopo vomita bava bianca con erba cosa mi suggerisce di fare ?rimango in in attesa della sua risposta.

  • Denis

    buongiorno ho un golden retreiver di circa 2 anni attualmente il suoi pasti sono costituiti esclusivamente da crocchette no grain il cane quando è libero nel giardino alcune volte mangia l’erba e dopo vomita bava bianca con erba cosa mi suggerisce di fare ?rimango in in attesa della sua risposta..

  • Barbara

    Buongiono,
    ho un golden di un anno e gli ho sempre dato cibo industriale (FARMINA).
    Da un po’ di tempo non mangiava piu’ volentieri le croccchette e per invogliarlo ho aggiunto del pesce con verdure oppure macinato con verdure tutto cotto molto bene.
    Ho diminuito la dose di crocchette aggiungendo un alimento fresco, e’ corretto?? che dosi devo rispettare?
    Grazie
    Barbara

    • Antonio Gabellone L'autore dell'articolo

      Ciao Barbara, scusami per il ritardo nella risposta, dunque si in linea di massima va bene anche se ci sono varie scuole di pensiero, quelle che dicono o solo alimenti freschi o solo confezionati e quelle che dicono che si può mischiare, personalmente credo che si possa anche mischiare, purchè gli si diano tutti gli elementi nutritivi al cane. comunque se il cane sta bene, si scarica e digerisce bene, è attivo e vitale, continua così. per quanto riguarda la quantita anche li dipende dall’attività, secondo le tabelle dovresti dargli sui 400g al giorno ma se si muove molto anche qualcosina in più. tieni sotto controllo il peso come si fà con gli umani, in cane dev’essere sempre snello, almeno il Golden